Stiamo assistendo ad un aumento di donne arrabbiate che scopre a poco a poco i disastri che questi impianti hanno avuto sulla loro salute, la loro vita, le loro famiglie.
Più di 80 gruppi di Facebook si sono aperti in tutto il mondo per mettere in guardia le donne sui pericoli delle protesi e un aiuto reciproco a livello mondiale.

Il più grande gruppo è la protesi mammaria Malattia BII (malattie delle protesi mammarie), che rappresenta 35,628 membri, questo gruppo è aumentato di 100 membri al giorno.

Ci aspettiamo un’ondata di oltre 200.000 donne che verranno espiantate con urgenza per cercare di recuperare la salute.

È sorprendente non trovare alcun gruppo Facebook sull’argomento in Germania o i 2 centri di certificazione hanno stabilito il loro quartier generale (TUV e MDC).

Il TUV è stato oggetto di una ricca notizia con il caso PIP.

Capirai più tardi che l’Claude Messa CEO Jean è solo una piccola ESCRO rispetto ad altri produttori che hanno fatto nessuno studio della sicurezza e della biocompatibilità delle protesi messo su il mercato.

L’ANSM ha appena chiesto questi test, siamo curiosi di vedere i risultati e come sono stati fatti questi studi.

Poiché siamo stati vittime di protesi al seno, sono serviti come cavie vere.

Cercheremo riparazioni per i nostri pregiudizi e i nomi dei responsabili.

Please login to access this picture
Condividere: