Chiedi al tuo chirurgo di spiegare passo dopo passo la sequenza esatta della procedura di espianto, quindi annota i dettagli in modo che entrambi possano firmare. Assicurati di aver firmato la procedura corretta utilizzando le parole Block / Total Capsulectomy. Conserva una copia del documento firmato per i tuoi record. Non fraintendere Block Block, Capsulectomia totale, Capsulectomia parziale e Capsulotomia:

In Block – è il termine francese che si riferisce alla procedura appropriata sviluppata in Francia per rimuovere protesi mammarie al silicone e testurizzati in modo da evitare ulteriori contaminazioni. In Block significa che il chirurgo lascia intatto il tessuto della capsula sull’impianto del seno e taglia intorno a questa unità intatta senza disturbare né la capsula né l’impianto per evitare la contaminazione del corpo. Un espianto di massa / capsulectomia totale richiederà almeno due ore e dovrebbe essere fatto con un’incisione sotto il seno e non dal capezzolo quasi impossibile accedere sotto il muscolo in caso di posa retro-pettorale.
Alcuni chirurghi di capsulectomia hanno dichiarato che la rimozione in blocco non può essere effettuata attraverso il capezzolo perché il chirurgo non ha abbastanza accesso per effettuare un espianto appropriato attraverso il capezzolo. Tutti gli impianti siliconici e testurizzati devono essere rimossi in Capsulectomia Block / Total per ridurre al minimo la contaminazione.

Capsulectomia totale – potrebbe essere il riferimento del chirurgo per un espianto in stile blocco e rimozione della capsula, ma per favore chiariscilo con lui. La capsulectomia totale di solito significa che il chirurgo rimuove gli impianti, quindi ritorna e rimuove tutto il tessuto rimanente della capsula.

Capsulectomia parziale – è una procedura in cui la capsula tissutale che circonda una protesi mammaria viene rimossa chirurgicamente e questa procedura viene in genere utilizzata per fissare la struttura capsulare, ma non significa necessariamente che tutto il tessuto della capsula viene rimosso.

Capsulotomia – Esistono due tipi di capsulotomia: la capsulotomia aperta è una procedura in cui la capsula viene rilasciata chirurgicamente e / o parzialmente rimossa da un’incisione nell’area del seno. La capsulotomia chiusa fa riferimento a una procedura in cui il chirurgo rompe il tessuto della capsula lasciando l’impianto in posizione utilizzando una compressione vigorosa. La capsulotomia chiusa non è raccomandata a causa del rischio di rottura dell’impianto e rende nulla la garanzia sulla maggior parte delle protesi mammarie.

Se i tuoi impianti sono posizionati sotto il muscolo pettorale e le capsule sono attaccate alle tue costole.
Allora è in questo momento che l’esperienza e la qualifica del chirurgo sono le più importanti, perché lasciare i residui può solo danneggiare la salute.
Il chirurgo sarà portato a togliere il muscolo pettorale e rimuovere eventuali residui di silicone.
Allo stesso modo, quando hai una rottura, devi rimuovere i residui di silicone che sono attratti come un magnete dai linfonodi della catena mammaria e ascellare.

Please login to access this picture
Condividere: