Ho incontrato molte donne che, anche se malate, soffrono, preferiscono mantenere le loro protesi per paura di perdere il loro fisico e perdere i loro mariti, una vera smentita supportata dalla professione medica che cerca di farti credere di aver dichiarato una malattia autoimmune non correlata con protesi al seno e che questa era una conclusione scontata.
Sfortunatamente, quando le donne si sveglieranno, il periodo di garanzia di 10 anni sarà precluso, non avranno alcun ricorso contro il loro chirurgo e contro il produttore dei loro impianti.
La scomparsa dell’agente causale porta ad un miglioramento, cioè la rimozione delle protesi mammarie con capsulectomia totale.

Please login to access this picture
Condividere: